gennaio 2012

Torta Paradiso

Se c’è una cosa che mi rilassa e mi permette di liberare la mente a fine giornata è fare la spesa. Forse a qualcuno di voi suonerà strano, soprattutto se siete madri (o padri) di famiglia obbligati a fare ogni giorno carichi al supermercato per sfamare famiglie numerose e figli famelici, ma io adoro tutte le fasi di questo rituale, a partire dalla compilazione della lista. Lista che regolarmente stravolgo, aggiungendo tante cose che vedo lì per lì: impulso dell’acquisto all’ultimo minuto, lo chiamano.

Il vero lusso sarebbe quello di girare con calma per i vari negozi del quartiere, passare tra i banchi del mercato a scegliere la frutta e la verdura, andare dal fornaio a prendere il pane caldo (e le mie adorate pizzette bianche), e addirittura comprare un bel mazzo di tulipani freschi (i miei fiori preferiti!).
Purtoppo, però, le giornate di tutti noi  sono già molto piene e quindi alla fine dobbiamo spesso ripiegare sul più impersonale supermercato.
Comunque non sempre fare la spesa al supermercato vuol dire rinunciare al contatto umano con il negoziante di fiducia che ti consiglia i prodotti migliori. Il mio super preferito è lo stesso da più di 30 anni. È stato il mio primo supermercato. Quando ero bambina abitavamo proprio lì accanto e ci andavo sempre con la mia mamma. Già allora riempire il carrello mi piaceva da impazzire.
Ancora oggi continuo ad andare lì perchè c’è un clima familiare, da vecchio negozio di quartiere. I prodotti sono freschi e l’assortimento vastissimo ma il vero valore aggiunto, che rende così piacevole la mia spesa, sono le persone che lavorano lì. Tutti sorridenti, gentili, disponibili: caratteristiche rare da trovare in giro, purtroppo. I ragazzi del banco del pesce mi sfilettano il salmone ad arte, le ragazze della gastronomia hanno mille piccole attenzioni e tagliano il prosciutto davvero “sottilissimo” come piace a me (che rompina che sono!). Proprio a una di loro voglio dedicare la ricetta di oggi: la torta Paradiso.
Ingredienti: 150 gr di farina, 150 gr di fecola di patate, 250 gr di burro + q.b. per imburrare la teglia, 250 gr di zucchero, 2 uova intere, 3 tuorli, scorza grattugiata di 1 limone (non trattato), 1 busti di lievito per dolci, zucchero a velo q.b.
Sbattete a lungo il burro, lasciato a temperatura ambiente per facilitare l’operazione. Aggiungete lo zucchero e le uova precedentemente sbattute. Setacciate la farina, la fecola e il lievito e inseriteli nell’impasto, amalgamando molto bene.
Versate il tutto in una tortiera imburrata e considerate che il composto crescerà molto durante la cottura, quindi non superate i 2/3. Cuocete a 180° per 45 minuti e per controllare la cottura usate il classico stuzzicadenti. Aspettate che la torta si raffreddi e spolverate la superficie con zucchero a velo.
Ricordate che la torta Paradiso è ancora più buona se fatta riposare, addirittura un giorno!

Torneo di Cake Designer

Cari amici e care amiche, oggi non vi racconto una mia ricettina come faccio di solito, ma scrivo per mettervi al corrente di un’iniziativa che è insieme golosa, glamour e divertente: un torneo di cake designer. Io avrò l’onore di fare parte della giuria tecnica, ma per descrivervi come si svolgerà il Torneo preferisco lasciar parlare la “mente ideatrice” del progetto, Roberta Garzia. Vai Roberta!

Cari amici, come vi avevo anticipato, “Notti di vino” si fa un “pò più dolce”. Tutto è ormai pronto per “celebrare il matrimonio”…passatemi l’espressione…tra gli infiniti profumi e incredibili sapori del nettare degli dei con i gustosi colori e le saporite fantasie delle meravigliose torte che i nostri “cake designer” prepareranno per partecipare al torneo.
Ebbene si!!! Visto il dilagare del fenomeno, visto il numero sempre maggiore di “cake designer” e aspiranti tali…non potevamo certo rimanere a guardare!! E così abbiamo pensato di organizzare un torneo le cui tappe si svolgeranno proprio all’interno delle nostre degustazioni.
Ecco come sarà strutturato :
Quattro tappe in tutto, a partire dal 19 febbraio. Un tema per ogni tappa legato al vino e alla sua provenienza. Sarà nostra premura inviare ai partecipanti tutte le informazioni sulla cantina in questione e sui vini presentati in modo che qualsiasi elemento e particolare ad esso collegato possa fare da “musa ispiratrice” per la creazione della torta.
Al torneo possono partecipare tutti coloro che si DILETTANO a fare torte decorate, sono quindi esclusi i professionisti del settore.
Ci sarà una giuria tecnica ed una popolare che assegneranno di volta in volta un punteggio valutando i tre aspetti : estetico, gusto e originalità della creazione.
Ci tengo a dire che NON è assolutamente OBBLIGATORIO partecipare a tutte e quattro le tappe. Ci sarà comunque un premio per il primo classificato di ogni singolo appuntamento. Si aggiudicherà il torneo chi, alla fine delle quattro tappe, avrà il punteggio più alto.
Chiunque fosse interessato a partecipare ci scriva pure…saremo felici di rispondere a tutte le vostre domande.
Ad accompagnarci lungo tutto il percorso con la loro valida collaborazione, due fantastiche “Francesche”.
Francesca di “Chic Cake” e Francesca di “www.francescainthekitchen.blogspot.com“.
A prestissimo!!!
 

Tortine con cuore di marmellata

Dicono che i traslochi siano una delle cose più traumatiche nella vita di una persona. Ci sarete passati anche voi… Io sono in pieno trasloco, con la simpatica aggravante di avere ancora un plotone di operai dentro casa, che un giorno finisce di piastrellare un muro e il giorno dopo fa un nuovo buco in un altro, in una perenne nuvola di polvere finissima. Per la serie: non si finisce più. Detto questo, sono molto felice della nostra nuova casa e non vedo l’ora di potermi sistemare definitivamente; soprattutto perchè al momento (e forse è proprio questa la cosa più difficile da sopportare per me) sono priva della mia amata cucina, il mio regno, e quindi non posso sbizzarrirmi con le mie ricettine. Per tenermi comunque in allenamento ogni tanto faccio una scappata a casa di mia madre e metto a ferro e fuoco la sua cucina. Ieri ho preparato questi dolcetti. Sono una sorta di muffin, ma con un cuore cremoso di marmellata. Ecco gli ingredienti per preparare circa 12 muffin:

300 gr di farina
160 gr di zucchero
1/2 bustina di lievito
70 ml di olio di semi
130 ml di latte
2 uova
1 cucchiaio di essenza di vaniglia
100 gr di ricotta
100 gr di marmellata (io ho scelto quella di albicocche che avevo preparato questa estate)

In una ciotola mescolo la farina, lo zucchero e il lievito per dolci. A parte sbatto le uova con l’olio di semi, l’essenza di vaniglia e il latte. Unisco i due impasti, mescolo rapidamente e aggiungo la ricotta avendo cura di farla amalgamare bene al resto.

Posiziono i pirottini negli stampi e li riempio per metà, quindi aggiungo in ogni pirottino un cucchiaino abbondante di marmellata.

Ricopro i muffin con una cucchiaiata di composto e li metto nel forno in forno già caldo a 180° per 20 minuti.
Li tiro fuori dal forno e li lascio riposare.

Tortine con cuore di marmellata