dicembre 2013

Millefoglie di cotechino

Anche quest’anno siamo sopravvissuti al Natale.
Ora abbiamo giusto il tempo di spazzolarci via di dosso le ultime briciole di panettone, preparare e bere qualche ettolitro di tisana depurativa, acquistare l’immancabile slip rosso portafortuna e sarà già il momento di avviarci a passi rapidi (quasi di corsa, direi) verso il cenone di capodanno.
Non avendo come hobby giochi di carte/tombola/mercante in fiera, ma lo sport, fortunatamente non ho da smaltire kg accumulati in questi giorni e posso permettermi di pensare ancora al cibo.
Per rimanere in tema festivo, oggi vi propongo questa ricetta sfiziosa: un modo originale per mangiare un classicone di questi giorni, il cotechino con le lenticchie.

Buon Anno Nuovo A Tutti Voi!!!

cotechinolenticchiefrancescainthekitchen

 

 

Pan Brioche farcito

Quando ero bambina per il mio compleanno la mia mamma organizzava sempre una magnifica festa in casa.
Disegnava a mano dei cartelloni colorati con le scritte Buon Compleanno e Auguri, chiamava degli animatori che ci facevano divertire con giochi di ogni tipo e io potevo invitare tutti i miei amichetti.
Erano dei compleanni fantastici e ricordo ancora oggi la gioia e l’emozione con le quali aspettavo quelle giornate, lo scarto dei regali, il momento della torta con le candeline.
Il buffet della merenda era sempre uguale, ricchissimo e curato in ogni dettaglio. Dalla migliore pasticceria di Roma arrivavano vassoi di pizzette, mini supplì, panini al latte che prima della festa mia sorella ed io aiutavamo a farcire con burro e prosciutto, un’enorme torta e poi lui, il mitico pan brioche farcito.
Una sorta di panettone diviso in strati, ognuno riempito in modo diverso.
Erano gli Anni ’80 e per me ancora oggi quel cupolotto di mini tramezzini rimane un vero e proprio mito della gastronomia.
Qualche giorno fa ero dal fornaio vicino casa e ho visto sul bancone un pan brioche.
Vuoto. Pronto da farcire. Da riempire lasciandosi guidare dalla golosità e dai ricordi.
Non ho resistito e l’ho acquistato, dicendomi che poteva essere una buona idea da servire come aperitivo in queste giornate di festa.

Come vi ho detto, io il mio pan brioche l’ho comprato già fatto, limitandomi a farcirlo.
Ma se voi aveste voglia di prepararlo, ecco qui la ricetta.

Ingredienti: 500 gr di farina 00, 3 uova, 100 gr di burro, 150 gr di latte, 50 gr di zucchero, 1 panetto di lievito di birra (25 gr), 1 pizzico di sale.

Mescolate farina e zucchero, intiepidite il latte e scioglietevi dentro il panetto di lievito. Unite a zucchero e farina, aggiungete 2 uova, il burro ammorbidito e il sale. Impastate bene e formate un panetto morbido. Lasciatelo lievitare per un’ora e mezza. Quindi mettetelo nello stampo scelto, foderato di carta da forno, lasciate lievitare ancora un’ora, spennellate con un uovo sbattuto  e infornate per 30 minuti a 180°. Sfornate, lasciate raffreddare e toglietelo dalla teglia. Ora il pan brioche è pronto per essere tagliato a strati e farcito.

Io l’ho farcito con: salmone affumicato, crema di formaggio ed erba cipollina; gorgonzola e fettine di pere; tonno, cetriolini e pomodori semi secchi (Duca Carlo Guarini); burro, caviale e lime; prosciutto cotto di Praga e ricotta di bufala.

panbriochefarcitotagliatofrancescainthekitchen

Panpepato

Per chi non ne avesse già abbastanza di dolci natalizi e fosse alla ricerca, per trascorrere questo pomeriggio di festa, di un passatempo diverso da tombola o cinema, suggerisco la preparazione di questo dolce, goloso e ricco di spezie e frutta secca.
Io ho seguito la ricetta tradizionale umbra.

Ingredienti: 100 gr di farina, 200 gr di miele, 125 gr di cioccolato fondente, 100 gr di mandorle pelate, 100 gr di nocciole sgusciate, 100 gr di gherigli di noci, 100 gr di uvetta, 100 gr di canditi, 1 cucchiaino di cannella, 1/2 di noce moscata, sale, pepe nero.

Ammollate l’uvetta nell’acqua, strizzatela e mettetela in una ciotola insieme alla frutta secca tritata, ai canditi, alla cioccolata sciolta a bagnomaria e al miele. Aggiungete un pizzico di sale, di pepe, le spezie e mescolate con cura. Unite piano piano la farina setacciata, mescolando fino a ottenere un impasto omogeneo.
Fate dei panetti, adagiateli su una teglia coperta di carta da forno e cuocete per 25 minuti a 170°.

panpepatofrancescainthekitchenintero

 

panpepato