settembre 2015

Salsicce ubriache

Nessun dubbio ormai: è arrivato l’autunno!
Da qualche sera ho addirittura ricominciato a dormire con una coperta leggera. Le finestre un po’ aperte, dalle quali finalmente entra aria fresca, ma copertina sul lenzuolo.
Anche la natura ci racconta che l’autunno è arrivato: chiome degli alberi spruzzati di rosso e oro, il sole che sembra fare fatica a sorgere e scompare molto prima la sera, aria finalmente respirabile.
Il clima è perfetto per questa ricetta, semplice ma molto sfiziosa, e anche leggera (nonostante le salsicce) perchè non c’è bisogno di aggiungere nè sale nè olio.

Ingredienti: 4 salsicce, 30 acini di uva nera.

Cuocete le salsicce per 2/3 minuti in acqua bollente, quindi passatele in una padella già calda e fatele rosolare su tutti i lati. Nel frattempo tagliate a metà 20 acini di uva, eliminate i semi e uniteli alle salsicce.
Spremete il succo dei rimanenti acini in una ciotolina e tenete da parte.
Quando le salsicce saranno ben cotte sfumate con il succo dell’uva e servite subito.

SALSICCEUVAFRANCESCAINTHEKITCHEN

Babaganoush: ultimi sapori d’estate

Nella mia cucina rimangono ancora oggi segni dell’estate appena trascorsa.
Già solo il nome di questo piatto, dal suono così musicale, mi trasporta come per magia in Medio Oriente: mi sembra quasi di sentire quei profumi così intensi che si respirano in quelle terre, di vederne i colori vividi, di assaporare il loro cibo meraviglioso.
Mi diverte che il babaganoush sia chiamato anche caviale di melanzane; me lo fa sembrare ancora più goloso.
La preparazione è semplicissima; mi seguite in cucina?

Ingredienti: 2 melanzane, 1 spicchio di aglio, 50 gr di semi di sesamo (io li utilizzo al posto della tahina, li trovo più leggeri), 1 limone, 1 ciuffo di prezzemolo, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Lavate e asciugate le melanzane, disponetele su una teglia da forno e fatele cuocere a 180° per 1 ora e mezza, rigirandole un paio di volte per far sì che cuociano bene su tutti i lati. Quando la buccia sarà raggrinzita sfornatele e, quando si saranno intiepidite, apritele a metà e scavate la polpa.
Trasferitela in una terrina insieme al succo del limone, all’aglio tritato e a sale e pepe secondo i vostri gusti.
In una padellina tostate i semi di sesamo, uniteli alla polpa insieme a un filo di olio di oliva.
Potete servire la salsa su crostini di pane oppure come contorno o addirittura condirci pasta, insalate di riso o cous cous.

babaganoushfrancescainthekitchen

Pomodorini confit

“L’amore per la terra dà solo buoni frutti” recitava un celebre spot di qualche anno fa.
Dà solo buoni frutti e quando si è fortunati ne dà in grandissime quantità.
Cosa fare con kg di pomodori e pomodorini dell’orto?
Conserve, of course!
Ma con fantasia.
Pomodorini confit. Perfetti per arricchire davvero ogni piatto: bruschette, pastasciutte, arrosti e pesci al forno.
Pronti per ogni occasione.
Ecco la mia ricetta…. Le quantità del condimento dipenderanno da quanti pomodori usate.
Fate a occhio, lasciatevi guidare dalla fantasia e dal vostro gusto personale.

Ingredienti: pomodorini, aglio, origano, basilico, sale, zucchero, olio extravergine di oliva.

Lavate i pomodorini, asciugateli e tagliateli a metà.
Disponeteli su una teglia dalla parte della buccia, conditeli con basilico e aglio tritati, origano, sale, zucchero e olio e fateli cuocere in forno a 140° per 2 ore.
Nel frattempo fate bollire i barattoli di vetro e i coperchi per sterilizzarli e asciugateli bene.
Quando i pomodorini saranno pronti, aspettate che si raffreddino, quindi metteteli nei barattoli e coprite a filo con olio extravergine di oliva.
Chiudete i barattoli, metteteli in una pentola con acqua fredda e portate a ebollizione.
Lasciate bollire per circa 15 minuti, dopo di che spegnete il fuoco e lasciate i barattoli al suo interno fino a raffreddamento. Estraete i vasetti, asciugateli con cura e conservateli al buio. Così facendo avrete creato il sottovuoto e potrete conservare i pomodorini per molto tempo.
Una volta aperto invece, conservate il barattolo in frigo e consumate entro pochi giorni.

POMODORINICONFITFRANCESCAINTHEKITCHENFRANCESCAINTHEKITCHENPOMODORINICONFITBRUSCHETTEPOMODORINICONFITFRANCESCAINTHEKITCHEN