marzo 2016

Pasqua di tradizione: agnello al forno con patate

La cucina vegana ha ormai preso piede anche nel nostro Paese e sono sempre più numerose le persone che fanno una scelta del genere. Anche per il menù pasquale quindi sono davvero tante le ricette vegan tra cui potranno scegliere i non carnivori.  noi “in the kitchen” però alle tradizioni ci teniamo, soprattutto in occasione delle feste, e quindi non ci faremo mancare nessuno dei piatti tipici pasquali: casatiello, salamini, uova sode, carciofi fritti, costolette di abbacchio panate e, naturalmente, l’immancabile agnello al forno con le patate.
L’abbiamo preparato così…

Ingredienti: 1 kg di agnello, 1 kg di patate.
Per la marinatura della carne: aglio, pepe, rosmarino, olio extravergine di oliva, vino bianco.

Ricopro la carne con la marinata e lascio almeno un paio d’ore. Nel frattempo taglio le patate a spicchi.
In un tegame unisco la carne e le patate, aggiusto di sale e cuocio in forno per un’ora e mezza circa a 180 gradi.

Happy Easter Everyone!

patate-agnello-ricettepasquali-francesca-in-the-kitchen

 

Pollo in agrodolce (con riso basmati)

Ingredienti: 400 gr di pollo, 1/2 cipolla bianca, 1 peperone rosso, 1/2 ananas,
Per la salsa: 5 cucchiai di ketchup, 2 cucchiai di salsa di soia, 2 di aceto di vino, 2 di zucchero di canna, 2 di salsa Worcester. Olio extravergine, sale e farina q.b.

Trito la cipolla e la faccio dorare in padella con olio con olio.
Aggiungo il peperone tagliato a cubetti.
Taglio il pollo a dadini, lo infarino e lo metto in padella.
Preparo la salsa mescolando insieme tutti gli ingredienti fino a ottenere una crema.
Quando il pollo è ben dorato aggiungo la salsa e faccio caramellare a fuoco vivace.
Perfetto abbinato a del riso basmati.

pollo agrodolce ricetta etnica francesca in the kitchen

The Fisherman Burger: la risto-pescheria tra New England e Puglia

L’apertura di questo nuovo locale al centro di Roma conferma la recente passione capitolina per la cucina marinara del New England. Così, dopo TED Burger & Lobster, aperto qualche mese fa in zona Prati, arriva quasi sulle rive del Tevere The Fisherman Burger.
Il format è quello della risto-pescheria di tradizione meridionale (a Bari da sempre una parte del porto vecchio è adibita a pescheria all’aperto e persino i bambini vengono iniziati alla cultura dei frutti di mare da consumare crudi): arredamento spartano ma accogliente da pub marinaro, molto legno, pennellate grigio azzurro alle pareti, pesci metallici che pendono dal soffitto, banco del pesce ben fornito e giornale di bordo che racconta il menù.
Si può scegliere se comprare il pesce e portarselo a casa, consumarlo ai tavolini del ristorante oppure optare per un’overdose di cruditè sportivamente accomodati al “bar del mare”.
Il plus del locale è sicuramente l’origine pugliese dei proprietari, che portano in menù, accanto a burger di pesce e lobster roll, piatti classici come impepata di cozze, spaghetti ai frutti di mare, canestrielli e pettini fritti.

image

Quello che mi convince di The Fisherman Burger è la garanzia di pesce freschissimo e la carta dei vini con etichette ben selezionate e offerte con un ricarico minimo.

Fatevi tentare anche voi…

Piazza Pasquale Paoli, 15
Tel. 333.8456803

FOTO_CIBO_COMUNICATO LOCALE